Executive functions, temperament and character traits: A quantitative analysis of the relationship between personality and prefrontal functions

Raffaele Sperandeo1, Mauro Maldonato,1 Gesualda Baldo2, Silvia Dell’Orco1

1Department of Human Sciences DISU, Università della Basilicata, Potenza, Italy
2Scuola in Psicoterapia Gestaltica Integrata – SIPGI Torre Annunziata
Italy

Abstract 

L’intento del nostro studio, condotto su un campione di 98 pazienti ambulatoriali psichiatrici, era quello di esplorare le correlazioni tra le funzioni esecutive e le caratteristiche del temperamento e del carattere. Le funzioni esecutive sono state valutate attraverso la batteria di valutazione frontale e le caratteristiche di temperamento e carattere utilizzando l’inventario di temperamento e carattere. Dal nostro campione emerge chiaramente un legame significativo tra certi tratti di temperamento e carattere e una minore efficienza di alcune funzioni esecutive specifiche e una maggiore efficienza degli altri. L’interpretazione che proponiamo dei dati che emerge dallo studio sembra essere coerente con una visione moderna dei fenomeni mentali che sembrano raggiungere interazioni non lineari tra le dimensioni psicologiche, biologiche e relazionali che sono caratteristiche dell’essere umano. Il complesso sistema di interazioni tra cervello, mente e relazioni descritte potrebbe essere concettualizzato come un processo incarnato e situato in un ambiente specifico, non separabile dal corpo e dalle relazioni. La conoscenza di questo processo incarnato è importante per fondare la ricerca sulla direzione del “calcolo affettivo”. È necessario aumentare la dimensione del gruppo campione per poter generalizzare le affermazioni, esperimenti del programma finalizzati a verificare le previsioni del modello.

The intent of our study, conducted on a sample of 98 psychiatric outpatients, was to explore the correlations between executive functions and traits of temperament and character. Executive functions were assessed through Frontal Assessment Battery and the traits of temperament and character using the Temperament and Character Inventory. From our sample, a significant link between certain traits of temperament and character and a lower efficiency of some specific executive functions and higher efficiency of others clearly emerge. The interpretation that we propose of the data which emerges from the study appears to be coherent with a modern vision of the mental phenomena which seem to achieve non linear interactions among the psychological, biological and relational dimensions which are characteristic of the human being. The complex system of interactions between brain, mind and relations described could be conceptualized as a process embodied and situated in a specific environment, not separable from the body and relationships. The knowledge of this embodied process is important for grounding the “affective computing” direction research. It is necessary to increase the size of the sample group in order to be able to generalize the statements, program experiments finalized at verifying the predictions of the model.

Leggi l’articolo completo